Librerie senza schienale: cosa sono e come si usano

librerie senza schienale

Quando si parla di librerie, il pensiero di tutta va subito verso quelle a muro ma non sono le uniche esistenti. Oggi più che mai si ricercano soluzioni d’arredo sempre più moderne e innovative che si discostano da soluzioni di stile standard già viste mille e mille volte. Si parla molto di librerie senza schienale che possono essere una soluzione valida non solo per tenere ordinati i libri, esporre oggetti ma anche per delimitare gli spazi di casa. Vediamo subito di scoprirne di più.

Librerie senza schienale: come sono fatte

Le librerie sena schienale non hanno la parte sul fondo. In poche parole, si tratta semplicemente di una struttura con dei ripiani. Per quanto riguarda il materiale, una libreria senza schienale può esser in classico legno per un risultato più caldo oppure laminato in maniera da avere uno stile minimal grazie al classico bianco tinta unita. Altri modelli possono avere uno stile più industrial e moderno: struttura in metallo e ripiani in vetro.

In particolare per dividere gli spazi più che per esser appoggiate a un muro, le librerie senza schienale devono avere una struttura piuttosto esile altrimenti ristarebbero troppo ingombrati per la vista. ovviamente, la sua lunghezza deve essere tale da creare questa separazione. Per quanto riguarda l’altezza, po’ raggiungere il soffitto oppure fermarsi una quarantina di centimetri prima, ma no meno altrimenti non si ottiene l’effetto desiderato. I ripiani montabili a piacere sono perfetti per chi cerca una soluzione dinamica e molto frizzante. Ripiani classici regolari sono invece più adatti a stili essenziali, minimal, industrial anche.

Un elemento che divide lo spazio

Come accennato già prima, una libreria senza schienale serve anche per dividere lo spazio e delimitare gli ambienti di casa. Non si appoggia solo al muro ma può esser piazzata in “mezzo” alla stanza con grande sapienza e attenzione. È sufficiente scegliere librerie senza schienale autoportanti. Si possono usare per separare il living dall’ingresso. Nelle abitazioni di recente realizzazione capita spesso che no vi sia un vero ingresso e che si entri direttamente nel living per delimitare lo spazio e creare un piccolo ingresso si può installare una libreria senza la schiena, cioè a vista.

I rapini a vista che permettono comunque di vedere oltre, possono essere l’idea perfetta per dividere un po’ l’open space e delimitare la zona della cucina. Anche in un loft si può utilizzare una struttura di questo tipo per creare delle divisioni ma senza perdere il bello degli spazi continui e senza pareti.

Librerie senza schienale a parete

Una libreria senza schienale può comunque trovare spazio lungo la parete. È l’ideale per avere un mobile più esile che lascia comunque vedere il muro dietro, soprattutto se i muri hanno una tinta diversa dal classico bianco come può esser il moderno grigio. L’assenza dello schienale renda la libreria molto più apprezzabile dal punto di vista estetico.

Loading...