Bagni in resina: i vantaggi di una ristrutturazione non convenzionale

bagni resina esterno

La ristrutturazione del bagno di casa è sempre una faccenda piuttosto complicata, delicata e ricca di sfaccettature e dettagli dei quali tenere conto durante tutta la durata dei lavori.

Oltre a questo non vanno assolutamente dimenticati i costi di manodopera e del materiale che vanno inevitabilmente a sommarsi al tempo necessario per il completamento di tutta l’operazione.

Facendo poi due rapidi conti alla buona si potrà infatti notare immediatamente come questa non sia proprio la soluzione più indicata in caso di ristrutturazione. Ma allora, vi starete giustamente chiedendo, come si può fare? È molto semplice!

Avete preso in considerazione l’idea di realizzare il vostro bagno in resina? Un materiale che nell’ultimo periodo si sta diffondendo sempre più in tutti gli altri ambienti della casa e che porta a risultati ed effetti unici. Se non l’avete ancora fatto allora vi invitiamo a proseguire con la lettura.

I principali vantaggi e svantaggi dei bagni in resina

Innanzitutto bisogna sapere che la resina è un materiale davvero al top per quanto riguarda igiene, impermeabilità, facilità di pulizia, resistenza e praticità.

Infatti si può installare facilmente su ogni superficie del vostro bagno, dal pavimento fino al lavandino passando anche per i sanitari, e crea un effetto estetico davvero suggestivo e d’impatto vista la grande possibilità di personalizzazione.

Effetto che può essere esteso anche ad altre stanze come ad esempio la cucina. L’uso della resina garantisce quindi un gioco di luci, colori e sfumature che ben pochi altri prodotti attualmente sul mercato possono eguagliare, o anche solo pallidamente imitare.

bagni resina interno

Inoltre, oltre ad essere un materiale che permette di avere i risultati desiderati in poco tempo, è molto economico e la sua capacità di innovazione è passata anche sotto le mani dei più famosi desinger, arredatori e architetti d’interni.

Professionisti del settore che hanno fatto della resina il loro cavallo di battaglia per delle soluzioni abitative sempre all’avanguardia. Naturalmente anche questa soluzione non è esente da alcuni piccoli problemi.

Se non viene installata correttamente è possibile che una piccola infiltrazione possa creare dell’umidità e che non si adatti perfettamente a tutti i bagni ed a tutti i gusti. Inoltre anche la resina ha una sua durata come tutti gli altri tipi di materiali da costruzione.

Si parla sempre di una durata di anni, tenetelo bene a mente, ma comunque sia è soggetto alle normali usure da cadute e calpestio come un parquet.

Alcune soluzioni di design da tenere d’occhio

Tra i vari bagni realizzati con la resina non possono certo passare inosservati quelli completamente composti da questo materiale, una soluzione proveniente dalla Germania e dedicata agli amanti della linearità.

Concetto simile è poi il total white dove il bianco avvolge tutta la stanza. In altri invece si è pensato di porre un maggiore accento sugli ambienti marittimi con sfumature di bianco, blu ed azzurro che ricordano le grandi distese d’acqua.

Con la resina BioMalta poi si applica un materiale totalmente ecologico a base d’acqua. Facile da pulire e traspirante. Ma chi ha detto che chi ha deciso di adottare la resina debba per forza rinunciare al gusto del classico? Nessuno, tanto che vi sono rese di colori più tendenti alla terra ed al rustico.

Loading...