Sedie pieghevoli: per gli spazi esterni ma non solo…

sedie pieghevoli

Continuano gli approfondimenti su tutto quello che serve per il giardino. Ora che la stagione estiva è finalmente arrivata, oltre a parlare di lanterne per l’outdoor, barbecue in muratura, piscine fuori terra etc. bisogna parlare anche delle sedie pieghevoli. Sono indispensabili in giardino o sul balcone ma anche in casa quando arrivano ospiti e non ci sono sufficienti sedute. Ma non si tratta solo di soluzioni funzionali che un tempo venivano riposte in sgabuzzino in attesa della prossima festa, ma oggi diventano elementi dal design curato. Sono salvaspazio, pratiche e anche economiche perciò meritano di diritto un approfondimento dedicato.

Vediamo di scoprire qualcosa di più sulle sedie pieghevoli per sceglierle con attenzione per i diversi ambienti della casa.

Sedie pieghevoli in chiave moderna

Oggi una sedia pieghevole spesso è un vero e proprio complemento di arredo che va scelta in base allo stile della casa. Che si tratti di sedie da indoor oppure outdoor, il metro principale per la scelta è la praticità e maneggevolezza. Per creare un ambiente curato bastano pochi e semplici accorgimenti come scegliere un colore in tinta con il resto dell’ambiente oppure materiali in linea con il design scelto.

Oggi le sedie pieghevoli hanno un design minimal ma questo non significa che non sia curato. In tanti contesti oggi si usano le sedie che si piegano come arredi fissi. Sono sufficienti pochi accorgimenti per creare un arredo curato con le sedie pieghevoli. Sono ottime per creare dei contrasti nell’arredo di interni. Nel momento in cui si vogliono mettere da parte, può esser utile installare dei ganci per appenderle. Alcuni oggi usano le sedie pieghevoli addirittura per organizzare un armadio a vista: le sedute della sedia appesa al muro diventa uno scaffale dove appoggiare i vestiti.

I materiali delle sedie pieghevoli

Dopo aver parlato brevemente dello stile, è indispensabile spendere alcune parole in più sui materiali con cui vengono fatte le sedie pieghevoli. Ci sono soluzioni di ogni tipo iniziando da quelle in legno che sono perfette per pranzare o fare colazione sul balcone o terrazzino arredato. Il legno è sempre un materiale molto usato che vale sempre la pena considerare.

Esistono anche modelli in metallo tipo acciaio che si usano molto anche negli spazi esterni perché resistenti e durature. Spesso sono abbinate con tavolini pieghevoli dello stesso tipo. Un’idea potrebbe essere quella di scegliere tavolo e sedie di colore diverso per dare un nota in più agli spazi esterni. Infine, bisogna ricordare che esistono anche sedie in plastica che sono economiche ma pur sempre stabili e di qualità. Se una sedia pieghevole deve essere sistemata in uno studio o vicino alla scrivania per studiare, è meglio che abbiano anche un imbottitura per risultare comode oltre che pratiche.

Loading...