Lampade da terra: come sceglierla in base allo stile

Lampade da terra

Nel progettare una stanza, ormai da anni ripetiamo che bisogna studiare l’illuminazione. Un ambiente non deve essere né troppo luminoso né troppo scuro perché, in entrambi i casi, la nostra vista si affatica ma anche il nostro senso del buon gusto! Le fonti luminoso localizzate ci servono per aggiungere un punto luce e illuminare una zona che ne necessita. Servono proprio a questo le lampade da terra, dette anche piantane. La loro caratteristica principale è quella di poggiare per terra e svilupparsi in altezza. Sono le più facile da sistemare perciò non possiamo sbagliare! Abbiamo quindi alcuni consigli utili se vuoi sistemare una lampada da terra.

Dove disporre le lampade da terra

Non possiamo dirti dove mettere al tua lampada da terra sebbene, di solito, le vediamo spesso vicino al divano, accanto alla scrivania, in ingresso e via dicendo. Il segreto è sistemarle in un punto perimetrale non in mezzo all’ambiente ma sempre vicine alla zona dove serve una luce in più.

Modelli di lampade da terra

  • Anni 60. Una delle lampade da terra più belle che ci sia oggi per arredare è la piantana anni 60. È caratterizzata da una base dalla quale si sviluppa un lungo stelo ricurvo che termina con un paralume a semi cerchio spesso in colore pop. Era la più diffusa negli anni 60 e anche oggi torna prepotente nei nostri pensieri per un arredo classico che non disdegna un tocco di vivacità ma anche un arredamento vintage, retrò, estroverso, industrial pure.
  • Essenziale. Per un interior design è moderno, punta su qualcosa di essenziale. La lampada, in questo caso, deve avere una forma lineare e geometrica senza fregi e fronzoli. Potrebbe risultare anonima ma di certo fa il suo lavoro.
  • Orientabile. Pratica è l’aggettivo che useremmo per descrivere una piantana orientabile. La luce può essere direzionata dove preferisci in base alle esigenze. È molto facile vederla in ambienti come lo studio.
  • Classica. Se cerchi qualcosa di più classico, ti consigliamo una lampada con dettagli ricchi sullo stelo. Altro punto per comunicare lo stile è il paralume che deve essere in tessuto, magari floreale se vuoi uno stile provenzale o shabby chich.
  • Con più fonti luminose. Negli ambienti dove l’illuminazione è scarsa e ci sono più zone da illuminare, perché non diverse direzioni e ottenere un’illuminazione ottimale.
  • Intrecciata. Le lampade da terra possono fondersi anche in un arredo con forti richiami alla natura poiché basta per prendi un paralume intrecciato in materiale naturale come paglia o rattan.
  • Fai da te. Mai pensato di arrangiarti e fare da te la tua lampada da terra? È davvero facile se sei abile con i lavoretti poiché ti basta un sostegno, un cavo elettrico con porta lampadina, un paralume e tanta inventiva.
Loading...