Come apparecchiare la tavola con gusto ed eleganza

apparecchiare la tavola

Una delle domande a cui è difficile trovare risposta è come apparecchiare la tavola. Ci sono delle regole ben precise da rispettare per un’apparecchiatura elegante e completa. Solo conoscendo queste regole è possibile infrangerle e studiare un’apparecchiatura alternativa che sia più moderna e informale. È sempre importante che prevalga il buon senso e che in tavola ci sia tutto il necessario.

Detto ciò, vediamo di dare alcune informazioni in più su come apparecchiare la tavola.

Per iniziare…

Tanto per iniziare, meglio dare alcuni informazioni di carattere generale. Una tavola ben apparecchiata è anzitutto con una tovaglia ben pulita e stirata. Per quanto riguarda i tovaglioli, quelli in stoffa non devono per forza esser uguali la tovaglia ma bastano abbinati. Per le tavole informali, sono concessi quelli di carta. Il tovagliolo si piega a triangolo o rettangolo e si sistema a sinistra.

Altra indicazione preliminare è quella di rispettare la geometria. Ogni posto deve esser equidistanza e avere tutto il necessario.

Come apparecchiare la tavola: i piatti

Arriva il momento di pensare alle stoviglie. I primi sono i sottopiatti e se non si usano, direttamente i piatti piani. Si passa poi agli altri piatti in base a quello che prevede la cena. Infatti, è inutile mettere il piatto per l’antipasto se non è previsto. Anche se la cena avrà il servizio cosiddetto “alla russa” cioè viene portato in tavola il piatto già fatto, sul posto di ogni commensale deve comunque esserci il piatto piano.

Come fare al tavola: le posate

Dopo aver messo i piatti, è la volta delle posate che potrebbe riservare qualche sorpresa. Le forchette vanno alla sinistra: più esterna quella per il primo e la più interna per il secondo. Vanno messe in base all’ordine in cui si useranno dall’esterno all’interno, cioè vicino al piatto. A destra ci vuole il coltello, con la lama rivolta verso il piatto. Se il primo è in brodo, allora ci sarà il cucchiaio a destra del coltello.

Un tempo si sistemava la posata per il dessert sopra, tra il piatto e i bicchieri in posizione orizzontale. Oggi è considerato un po’ demodé e si preferisce portare il cucchiaio per il dolce assieme al dessert stesso.

Come apparecchiare: i bicchieri

Finito con piatti e posate, arriva il momento dei bicchieri che vanno sopra al coltello e al cucchiaio cioè in alto a destra. Di solito, si usa mettere un bicchiere per l’acqua e uno per il vino. Sono più che sufficienti perché esagerare con i bicchieri potrebbe esser eccessivo. Avere troppi elementi sulla tavola può esser scomodo e poco pratico.

Alcuni consigli extra per apparecchiare la tavola

Una tavola apparecchiata con gusto e stile è quella sobria con tutto quello che serve. Troppi elementi sono tipici di ristoranti e simili. Se la tavola è più libera si riesce anche a chiacchierare quindi attenzione anche al centro tavola che non deve mai essere ingombrante.

Loading...