Pergotenda: tipologie, materiali e permessi da richiedere

Pergotenda

La pergotenda o tenda a pergolato è una modalità molto diffusa perché consente dia vere riparo dai raggi solari in diversi contesti. È una soluzione molto pratica per il giardino ma anche per il balcone, il terrazzo e anche negozi e locali pubblici. Vediamo di capire meglio quali sono le tipologie più diffuse di pergotenda, i materiali più utilizzati ma soprattutto quali permessi e autorizzazioni bisogna richiedere.

Le tipologie di pergotenda

In pochi sanno che esistono diverse tipologie di tende a pergolato che vanno scelte in base alle esigenze. Quella addossata si installa a ridosso del muro e spesso è al scelta ideale per il balcone o il terrazzo. Si sente spesso parlare anche di pergotende autoportanti che non necessitano di alcuna struttura portante fissata nel terreno dato che si reggono su quattro lati. Si tratta di una soluzione molto gettonata perché ha un look moderno che spesso si addice anche a locali e contesti pubblici. La pergotenda da sole è una tipologia che si utilizza per assicurare una buona protezione dai raggi solari. Infine, esistono anche le tende a pergola elettriche che si possono aprire e chiudere in base alle esigenze premendo semplicemente un pulsante del telecomando.

I materiali per la tenda a pergolato

Per realizzare la pergotenda, ci sono diversi materiali che si possono usare. Spesso per la struttura autoportante si utilizzano acciaio, alluminio oppure il classico legno. La scelta dipende più dallo stile degli arredi esterni più che dalla funzionalità di uno piuttosto che dell’altro. nonostante ciò, i metalli non necessitano di alcun tipo di manutenzione dato che sono iper resistenti e non hanno problemi per colpa di pioggia e umidità. L’alluminio si preferisce per avere un elemento dalle linee pulite e moderne. Si sceglie invece l’acciaio nel momento in cui serve una tenda a pergola di grandi dimensioni.

La pergotenda realizzata in legno è una scelta ottimale per il giardino dove è improbante inserire il più possibile materiali naturali. Il legno ha un ottimo impatto estetico ma bisogna ricordarsi di verniciarlo e impregnarlo periodicamente altrimenti si rovina. Il legno rappresenta la scelta migliore per chi cerca uno stile rustico, vintage, shabby chic, nordico.

Permessi e autorizzazioni per la pergotenda

Quando si parla di pergotenda è inevitabile trattare anche la questione permessi e autorizzazioni. È bene sapere che, per fortuna, la normativa è piuttosto flessibile. Essendo la tenda a pergola una struttura con la parte superiore retrattile e spesso prima di sistemi fissi di ancoraggio al terreno, non è necessario fare richiesta per il permesso di costruire.

L’autorizzazione all’ufficio tecnico del Comune va richiesta nel momento in cui vigono dei vincoli paesaggistici e architettonici, come spesso capita nel centro storico. La questione è ancora diversa se si parla di pergotende in contesti condominiali oppure per usi commerciali. Le casistiche possibili sono tante e diverse perciò ogni caso dovrà essere valutato singolarmente per capire il da farsi.

Loading...