Parquet rovere: caratteristiche, pregi e varianti di colore

parquet rovere

Se per la tua casa vuoi un pavimento in legno, prendi in considerazione il parquet rovere. È una soluzione davvero molto usata che si trova in moltissime case. È un rivestimento molto versatile perché disponibili in diversi effetti e colorazioni in maniera da spostarsi con tanti arredi differenti tra di loro.

Dopo aver già parlato delle caratteristiche di altri parquet come il Doussié e le differenze con il pavimento in laminato, è finalmente arrivata l’ora di parlare più approfonditamente di quello in rovere per scoprire quali sono i suoi pregi e difetti, le caratteristiche e i colori disponibili.

Le caratteristiche del parquet rovere

Tra le tante essenze di legno che ci sono oggi, quella di rovere è particolarmente utilizzata per rivestire i pavimenti di casa. Il rovere è in grado di resistere a urti, graffi e anche all’usura nel tempo. Infatti, rispetto ad altri pavimenti più delicati, quello in rovere subisce meno l’usura del tempo e quindi resta intatto più a lungo senza doverti preoccupare di sostituirlo.

La sua resistenza è davvero ottima poiché non teme l’umidità, le muffe né tanto meno i funghi. Grazie a questo aspetto,  puoi posare il rovere anche in ambienti tipicamente umidi come il bagno e la cucina. Il rovere è perfetto per diversi stili, compreso quello che ti piace di più, dato che è disponibile in diverse varianti e finiture, come puoi scoprire nel prossimo paragrafo.

I colori e le finiture del rovere

Il legno di rovere è una tipologia disponibile in diverse colorazioni. Alcuni tipi hanno un colore che tende verso il giallo – nocciola mentre altri sono marroni con sfumature verdognole. Oltre ai colori naturali, ci sono tanti trattamenti che vanno a modificarne la tinta. Tra le tante disponibili, diventa facile trovare quello che fa al caso tuo. Per esempio, quello sbiancato ha una tinta molto chiara, quasi bianca. È una delle tipologie più usate oggi perché è perfetta per gli stili di arredo moderni e contemporanei che preferiscono colori neutri e chiari.

Quello anticato, invece, è più scuro e sembra più vecchio anche se è nuovissimo. È la soluzione che fa al caso tuo se vuoi uno stile di arredo classico che si rifà a un gusto più tradizionale dove il colore caldo del legno la fa da padrone. Il pavimento anticato si presta anche a disegni di posa più elaborati rispetto al semplice cassero irregolare. Ovviamente, anche quello naturale è perfetto per uno stile classico ma anche per il moderno dato che non è troppo scuro.  Il rovere decapato è davvero molto bello perché subisce un trattamento che rende le venatura più scure in contrasto con il colore chiaro della base. È una soluzione particolare che devi valutare in abbinamento a un arredo di design o molto pulito dalle linee quasi orientali.

Loading...