Porte a libro: ottime per salvare spazio

porte a libro

In particolari contesti, si usano ancora le porte a libro che rappresentano una validissima soluzione salvaspazio. Invece di farsi fare una costosa porta su misura, si installa quella a libro che ha un prezzo sicuramente più abbordabile e alla portata di tutti. In questo breve articolo vediamo di capire meglio che cosa sono e quali vantaggi hanno.

Che cos’è la porta a libro

Le porte con apertura a libro sono delle particolari soluzioni che sono caratterizzate da due o più pannelli uniti tra di loro da delle cerniere. Aprendo la porta, le cerniere fanno sì che i pannelli si pieghino uno sopra l’altro, riducendo l’ingombro necessario. Le porte di questo tipo scorrono su dei binari che sono sistemati all’interno dello stipite.

La porta a libro si apre ripiegandosi su sé stessa, riducendo l’ingombro. Non occorre che ci sia tanto spazio per aprire la porta a libro che si installa ovunque. Durante la fase di scelta delle porte interne, vale la pena prendere in considerazione le porte a libro, verificando che l’effetto scelto sia disponibile su porte a battente classiche e anche a libro. In genere, non si usano le porta con apertura a libro se no in spazi ridotti, motivo per cui se ne vede la massimo una in ogni casa.

Perché scegliere porte a libro: tutti i vantaggi

Il motivo principale per optare per le porte con apertura a libro sono già stati accennati nei paraggi precedenti. Si scelgono principalmente perché permettono di chiudere un ambiente di casa dove non c’è lo spazio necessario per installare una classica porta a battente. Sono però più belle da vedere rispetto a quelle a soffietto e costano meno rispetto a quelle scorrevoli oppure a quelle su misura.

Porte a libro, porte scorrevoli, porte a soffietto?

In tanti si domandano se siano meglio le porte scorrevoli oppure a libro quando si cerca una soluzione salvaspazio. La differenza principale sta nel prezzo: le porte scorrevoli, soprattutto quelle interne al muro, richiedono maggiori lavori in fase di installazione perciò si paga un conto più salato. Una porta a libro è più economica senza per forza spendere tanto per ridurre l’ingombro della porta a battente classica aperta. Infatti, per installare una porta classica, ci vuole un angolo di 90°. La porta che si apre a libro no ha bisogno di tanto spazio perciò è perfetta per soluzioni come la dispensa, il ripostiglio, l’antibagno, la cabina armadio e altri spazio di servizio simili. Le porte con apertura a libro sono simili a quelle a soffietto, ma quelle a libro sono più solide e più belle da vedere poiché sono realizzate con gli stessi materiali delle altre porte. Le porte a soffietto, invece, spesso sono in un materiale plastico molto sottile e poco bello da vedere.

Loading...