Stucco veneziano: una tecnica da provare per decorare le pareti

stucco veneziano

La tecnica dello stucco veneziano è ancora oggi molto utilizzata sebbene sia piuttosto antica. È la modalità preferita da chi desidera un tocco di eleganza e stile in più alle pareti di casa. Con questa soluzione è possibile dare un effetto marmo per migliorare l’estetica. Si utilizza per tanti stili d’arredo diversi, dai classici ai più moderni per aggiungere un dettaglio di pregio. Ci sono tante vernici e pitture per realizzare lo in stucco Veneziano in modo facile e veloce per snellire le operazioni e garantire ugualmente risultato impeccabile, patto che sia stato realizzato da un professionista.

Vediamo di capire meglio quali sono le caratteristiche principali dello stucco veneziano e anche quali ci sono più utilizzate per l’Interior design.

Come si realizza lo stucco veneziano

Per decorare le pareti di casa si può utilizzare la tecnica dello stucco veneziano. Concretamente, questa tecnica prevede le applicazioni di più strati di stucco utilizzando uno strumento come la classica spatola. Per questo motivo, questa tecnica decorativa prende anche il nome di spazzolato veneziano. Lo stucco realizzato utilizzando una amalgama di semplice calce acqua a cui viene aggiunta della polvere di marmo. Questa modalità aggiunge alla parete maggiore movimento conferendo subito un forte carattere distintivo all’ambiente. Per alcuni stili particolari, ci si può fermare qui mentre in altri casi si preferisci dare una mano di intonaco per rendere il tutto più liscio. È una scelta che garantisce anche un ambiente più luminoso.

I vantaggi dello spazzolato veneziano

Ci sono tanti vantaggi nel preferire lo spazzolato veneziano. Oltre al fattore estetico, questa tecnica permette di prevenire problemi di umidità che spesso possono presentarsi in ambienti umidi quali il bagno o la cucina dove il vapore acque in più si deposita. Altro beneficio nello scegliere questa tecnica per decorare le pareti riguarda la facilità di pulizia. Infatti, avendo una superficie perfettamente liscia, la parete diventa più facile da pulire: basta un panno inumidito.

Quali sono le tinte migliori

Quando si affronta l’argomento delle decorazioni delle pareti di casa, è indispensabile domandarsi anche quali siano le tinte e le nuance migliori da usare. Per iniziare, oggi si preferisce di gran lunga la scala di grigio, soprattutto per gli arredi in stile moderno, contemporaneo ma anche dai tocchi industrial. Nei colori più caldi come giallo, sabbia e miele, lo stucco Veneziano si adatta bene anche stili di credo più classici e tradizionali.

In generale, il consiglio è sempre quello di tenere in considerazione anche le altre tonalità scelte per arredare l’ambiente. È buona norma nell’interior design di lasciare le pareti comunque neutre con uan tonalità mai troppo accesa e sgargiante.

Loading...