Le piscine fuori terra: le migliori tipologie sul mercato

Pensi che la piscina sia una cosa per pochi? Non da quando ci sono le piscine fuori terra. Questi prodotti sono oggi molto gettonati perché permettono come una tradizionale piscina in muratura di godersi l’acqua nel proprio spazio esterno, senza dover necessariamente spendere una fortuna. Le tipologie in commercio oggi sono tante e per questo si può dire ci sia davvero l’imbarazzo della scelta. Ogni tipo ovviamente ha le sue caratteristiche e peculiarità.

In ogni caso le piscine fuori terra hanno in generale i seguenti vantaggi:

  • sono sicure e affidabili,
  • costano poco, soprattutto online;
  • si montano e smontano facilmente,
  • non richiedono progetti o la richiesta di permessi,
  • si collocano anche dove una piscina di cemento non si potrebbe,
  • richiedono poca manutenzione,
  • sono durevoli e resistenti nel tempo,
  • consentono di godere di una piscina, come quelle in muratura.

Quali sono le principali tipologie di piscine fuori terra?

In generale possiamo distinguere le piscine in due grandi categorie: quelle rigide, in acciaio e/o in legno e quelle morbide che si distinguono in piscine gonfiabili, gommoni e pvc.

Le piscine rigide fuori terra

I modelli di piscine fuori terra rigide sono normalmente in acciaio, legno o in acciaio ricoperto da legno (per motivi estetici). Le caratteristiche di queste tipologie di piscine sono pressoché le medesime se non per il fatto che il legno è più delicato e soggetto a parassiti e alle intemperie, quindi se lo si vuole mantenere bello e intatto a lungo è necessaria un po’ più di manutenzione. Il legno, però, è sicuramente molto più bello da vedere ed è capace di arricchire qualunque ambiente. I modelli rigidi sono più scomodi da trasportare quindi richiedono di norma la consegna e la gestione della stessa con mezzi di trasporto adeguati.

Le piscine morbide

Le piscine morbide sono in pvc e possono essere gonfiabili o meno. Le piscine gonfiabili sono fra le più economiche e comode per quanto riguarda l’installazione e sono le più gettonate se si hanno dei bambini per via della sicurezza. La struttura delle piscine morbide gonfiabili è leggera anche se resistente. Ce ne sono modelli totalmente gonfiabili ed altri dove si gonfia solo il cerchio superiore. In ogni caso le strutture di solito sono autoportanti. Diversamente quelle in pvc semplice richiedono sostegni in metallo.

Un modello particolare è la piscina in gommone gonfiabile che ha un bordo morbidissimo perfetto per i più piccoli. La struttura non necessita e quindi non ha alcun elemento in metallo, ecco perché è sicura e facile da trasportare.

Ad ognuno la sua piscina

Quando arriva il momento di acquistare la piscina è opportuno prima di comprarla stabilire che tipo di utilizzo se ne farà e se durante l’inverno si provvederà a metterla via oppure no. Se l’utilizzo è principalmente dei bambini sicuramente i modelli più comodi sono quelli morbidi perché sono più sicuri e permettono di essere spostati e messi via in maniera più pratica.

Se la piscina, invece, è per i grandi in molti casi si preferisce la solidità dell’acciaio o del legno. Dimensioni e forme ce ne sono tante diverse in ogni caso, basta quindi scegliere in base allo spazio a disposizione e ai propri gusti. Non va dimenticato di lasciare dello spazio per accedere comodamente e per il sistema di filtraggio.

Loading...