Antifurto casa per non subire effrazioni con scasso

antifurto casa

Purtroppo, oggi ancora molti sono vittima dei furti con scasso ma, per fortuna, ci sono tanti modi diversi per proteggersi. Oggi è indispensabile per preoccuparsi della sicurezza di casa evitare di essere presi di mira dai ladri che sono alla ricerca di denaro contante ma anche merce di valore.

Tra i tanti sistemi che esistono oggi per la protezione di casa, parliamo soprattutto dell’antifurto casa per capire quali sono le tipologie tra cui scegliere e trovare la soluzione più corretta per le nostre esigenze.

Antifurto casa: cablato oppure senza fili

Per iniziare, bisogna dire che esistono principalmente due tipologie di antifurto casa: quelli cablati cioè con i fili e quelli senza fili detti anche wireless. Sono due soluzioni da prendere attentamente in considerazione perché entrambi hanno punti di forza e di debolezza che conviene conoscere in anticipo per scegliere con cognizione di causa. In breve, possiamo dire che la scelta tra uno e l’altro dipende principalmente dal momento in cui si installa. Per capire meglio, basta continuare a leggere di seguito.

Pro e contro dell’antifurto cablato

Il primo antifurto casa che vediamo all’interno di questa breve guida è quello cablato cioè con i fili. La tipologia più tradizionale che si collega sistemando cavi e fili elettrici sul perimetro esterno della casa per raggiungere i sensori a tutte le porte e finestre. Sicuramente è la tipologia più sicura sul mercato poiché sono minori i rischi di interferenze. Inoltre, è il più difficile da manomettere perciò perfetto se siamo molto agitati per via dei furti. Dobbiamo però tener conto del fatto che questa tipologia è sicuramente la più costosa sul mercato soprattutto perché sono necessari dei lavori per cablare l’intero impianto. La realizzazione di un impianto ad hoc per l’antifurto di casa a costo non indifferente alla fine pesa molto.

Di solito, questo tipo di lavoro è consigliato in fase di realizzazione da zero dell’abitazione oppure di ristrutturazione straordinaria che comprenda anche l’impianto elettrico. Un lavoro di questo tipo può risultare un po’ lungo e dare fastidio se sia abita già all’interno della casa perché occorre demolire parte del muro per realizzare le canaline dove passeranno i fili dell’antifurto.

Pregi e defetti dell’antifurto casa wireless

La seconda tipologia di antifurto che vediamo oggi è quella wireless, cioè senza fili. Il vantaggio principale di questa tipologia è il costo inferiore: riusciamo a rendere casa nostra più sicura senza dover spendere troppo. Tutti i sensori di porte e finestre sono collegati alla stazione centrale dell’antifurto casa tramite il segnale wireless senza avere bisogno di tirare fili per tutta la casa. Questo e per l’installazione non servono ingenti lavori, aiutando a mantenere il costo più basso. L’unica pecca di questo sistema riguarda il fatto che più facile manometterlo e potrebbe quindi risultare meno sicuro. Per quanto riguarda il momento migliore per installazione, non ci sono limitazioni poiché i lavori sono minimi e i lavori per nulla ingenti.